12° RADUNO NAZIONALE TERIOS. INCONTRARSI È SEMPRE UNA FESTA

Ancora una volta è grande festa in occasione dell’annuale Raduno Nazionale Terios.
Splendidi paesaggi, amici riuniti da una passione condivisa e l’amore per la guida e il buon cibo, gli elementi che hanno fatto sì che si realizzasse una giornata memorabile.

Per la 12esima edizione del Raduno, le regioni scelte come protagoniste del viaggio sono state Toscana e Liguria: l’itinerario prevedeva infatti l’attraversamento della suggestiva “vallata di Zeri” con la sua natura incontaminata, per raggiungere poi il Passo del Rastrello a quota 1044 m s.l.m in località Zignago.

 

Il racconto del viaggio

Partite di prima mattina e dopo una prima parte di tragitto su asfalto, le 26 auto partecipanti (per un totale di 50 persone) hanno imboccato lo sterrato panoramico che costeggia la cresta della valle, accompagnate dal suggestivo panorama in grado di offrire la vista dell’incantevole blu marittimo del Golfo dei Poeti e del Mar Ligure da un lato, e la vegetazione delle Alpi Apuane dall’altro.

Dopo una breve sosta culturale al Monumento commemorativo in onore dei caduti durante la Seconda Guerra Mondiale, con foto di rito per immortalare il momento, il gruppo ha ripreso la via che portava alla tappa finale.

Una volta raggiunto il Passo del Rastrello la voglia di avventura ha lasciato spazio a quella di cibo: i partecipanti hanno infatti potuto godere del pranzo a base di prodotti tipici in un ristorante con cucina locale all’interno del quale si è svolta anche la consueta lotteria a premi.

Tra i partecipanti una menzione d’onore va riservata alle nostre storiche “donne alla guida” Alice e Francesca, entrambe con la loro Terios bianca, che insieme alla nuova arrivata Emanuela (che è stata accolta da un caldo benvenuto), hanno composto la quota rosa della giornata.

Grazie e al prossimo raduno!

12° Raduno Nazionale Terios Club Italia
PREVIOUS POST
12° RADUNO NAZIONALE TERIOS. INCONTRARSI È SEMPRE UNA FESTA
NEXT POST